Tifoso milanista accoltellato, non è in pericolo di vita

Aggressore identificato, indagato per lesioni e porto illegale

È ancora ricoverato in rianimazione all'ospedale Maggiore ma è fuori pericolo di vita il tifoso milanista accoltellato allo stadio Dall'Ara al termine di Bologna-Milan. La Polizia ha identificato e denunciato il presunto aggressore: è un mantovano di 34 anni, indagato a piede libero per lesioni personali pluriaggravate e porto illegale di un coltello a serramanico (nella foto).

Il tifoso accoltellato, un 35enne di Milano colpito con un unico fendente all'addome, è stato giudicato guaribile in 30 giorni. L'aggressore aveva l'arma ancora addosso quando è stato rintracciato nei pressi dello stadio dagli agenti sulla base delle descrizioni di alcuni testimoni che lo avevano visto fuggire. L'accoltellamento non avrebbe invece avuto testimoni ma gli investigatori della Digos stanno esaminando i filmati della videosorveglianza.

Il movente del ferimento non è stato accertato: l'ipotesi di una lite per una maglietta o un pantaloncino lanciati da un giocatore e contesi tra i due tifosi non ha per ora trovato conferme.

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Aeroporto di Bologna