Kenro Izu presenta a Modena 'Requiem for Pompei'

Dal 6 dicembre 55 foto 'mostrano' giorno dopo eruzione 79 d.C.

Un'esposizione presenta 55 fotografie inedite, donate dall'artista giapponese Kenro Izu alla Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, frutto di una visione lirica di quanto è rimasto a Pompei, il giorno dopo l'eruzione del 79 d.C. E' 'Requiem for Pompei', a cura di Chiara Dall'Olio e Daniele De Luigi, in programma dal 6 dicembre al 13 aprile alla Fondazione Modena Arti Visive (Fmat).
    L'esposizione è co-promossa dal Parco archeologico di Pompei, che per l'occasione ha prestato alcune riproduzioni dei celebri calchi in gesso delle vittime dell'eruzione e che successivamente la ospiterà nei propri spazi espositivi.
    Kenro Izu (Osaka, 1949) è da sempre affascinato dalle vestigia delle civiltà antiche, che lo hanno portato a realizzare delle serie di immagini nei siti archeologici più importanti e conosciuti, dall'Egitto alla Cambogia, dall'Indonesia all'India, dal Tibet alla Siria. 'Requiem for Pompei' è un progetto iniziato nel 2015, in collaborazione con Fondazione Fotografia Modena. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Aeroporto di Bologna