La strage Marzabotto nei murales

Tornano nel Bolognese gli street artist internazionali

(ANSA) - BOLOGNA, 19 SET - Ritorna 'Pennelli Ribelli', la manifestazione in cui street-artist internazionali dipingono i muri di Marzabotto in concomitanza con le giornate della strage del '44. Gli edifici della vallata del Reno, nel Bolognese, diventano così "luoghi nei quali non solo si commemora ma si produce azione artistica e simbolica, la strage di Marzabotto ci ricorda quelle quotidiane che avvengono nel Mediterraneo", spiegano gli organizzatori, Alex Sabattini, Andrea Casciu e Giulio Campana. Grazie ai murales di Ericailcane, Kiki Skipi e Guerrilla Spam, la frazione di Lama di Reno è entrata nel circuito Bologna Welcome, riconosciuta come luogo rilevante della street art italiana. In questa settimana gli artisti stanno completando le opere dedicate alla strage, che saranno svelate in una festa finale il 21 settembre. Tra gli artisti di quest'anno figurano Bastardilla, Sardomuto, Run, Skan e Giulio Vesprini. I muri dipinti sono di case private lungo la via Porrettana, visibili a grande distanza.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Aeroporto di Bologna