Merola: 'Non serve il proporzionale'

'Il partito è asfissiato dalle correnti e questo deve finire'

"Non abbiamo bisogno di una legge proporzionale, di avere nuovamente partiti con il 2% che ricattano la stabilità del Governo". E' la posizione del sindaco di Bologna, Virginio Merola, che ne ha parlato durante un'intervista alla Festa dell'Unità. "L'unica legge elettorale che funziona è quella dei sindaci, a doppio turno: è questa la legge di cui ha bisogno questo Paese", ha aggiunto Merola: "Al primo turno ognuno esprime la propria preferenza e al secondo, se vuole, prende posizione".
    "Credo al Pd - ha detto ancora, a proposito delle voci di scissione dei gruppi parlamentari del partito - se c'è una cosa di cui ha bisogno questo Paese è il Pd e non di tornare a fare i socialdemocratici e la Margherita. "Leggo che se facciamo una separazione consensuale tra noi e Renzi, in fondo non è un dramma, ma non è così: non abbiamo bisogno di suicidi assistiti e separazioni consensuali", ha spiegato Merola, sottolineando che "abbiamo un partito asfissiato dalle correnti e questo deve finire".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Aeroporto di Bologna