Autoriciclaggio, sequestro da 43 milioni

Indagini della Gdf su due imprenditori del settore degli imballaggi

Il Gip del tribunale di Bologna Franco Raffa ha disposto il sequestro, eseguito dalla Guardia di Finanza, di denaro e altri beni, anche immobili, per 43,7 milioni di euro, nell'ambito di un'inchiesta che vede indagati per autoriciclaggio e reimpiego di capitali di provenienza illecita due imprenditori, padre e figlio.

Secondo gli investigatori, coordinati dal procuratore aggiunto Francesco Caleca, i due aveva a disposizione ingentissime risorse finanziarie, frutto, si ritiene, di sistematiche evasioni fiscali e appropriazioni indebite ai danni di una società da loro controllata, holding di un gruppo industriale del settore del packaging, Ilpa Group. Le fiamme gialle del nucleo di polizia economica finanziaria hanno ricostruito i trasferimenti di denaro tra fiduciarie e società estere, con cui si cercava di nascondere la provenienza delle risorse, in parte utilizzate per sottoscrivere l'aumento di capitale di una Spa.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Aeroporto di Bologna