Uno Bianca, torna al suo posto la targa rubata

Il raid vandalico a marzo, poi ritrovata da due carabinieri

 E' tornata al proprio posto la targa commemorativa con i nomi delle 24 vittime della banda della Uno bianca, danneggiata dopo essere stata rubata dal parco a loro dedicato in viale Lenin, a Bologna. Il raid vandalico era avvenuto lo scorso marzo e, qualche giorno dopo la sparizione, la targa era stata ritrovata da due carabinieri fuori servizio lungo una strada di campagna, fra Budrio e Granarolo. Durante una breve cerimonia e dopo i lavori di restauro, è stata ricollocata alla base del monumento. "E' stata sanata una ferita e spero che non capiti più", ha commentato la presidente dell'Associazione Familiari Vittime della Uno bianca, Rosanna Zecchi, che aveva scoperto e denunciato la scomparsa della targa. "Eravamo rimasti molto male - ha aggiunto - perché era stata divelta con rabbia e questo ci ha dato molto fastidio, speriamo che adesso la lascino in pace".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Aeroporto di Bologna