Discarica abusiva scoperta nel Bolognese

Indagine Polfer, sequestrate anche 11 tonnellate di rame

Una discarica abusiva di rifiuti è stata sequestrata dalla Polizia nelle campagne di Budrio, nel Bolognese. Si tratta di un'azienda che aveva l'autorizzazione a trasportare rifiuti, ma non a gestirli e stoccarli come è invece emerso dalle verifiche svolte dalla Polfer che ha sequestrato l'intera area, di circa 800 metri quadrati, insieme a 11 tonnellate di rame con un valore sul mercato di almeno 50.000 euro. L'indagine 'Oro rosso' ha portato alla denuncia di due persone per traffico illecito di rifiuti: il 50enne titolare della ditta di trasporti e una sua collaboratrice, nonché compagna, di 35 anni.

Nella discarica abusiva sono stati trovati rifiuti di varia natura: ferro, plastica, olii esausti. E' intervenuta anche l'Arpae per fare verifiche su eventuali rischi di inquinamento del terreno, ancora in corso. Il rame (precisamente 11.230 kg) è stato trovato in un'altra azienda, che aveva appena acquistato il prezioso metallo dalla ditta di Budrio autorizzata sulla carta solo a fare trasporti.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Aeroporto di Bologna