Stalking: risarcimento a telefono rosa

Nel Piacentino, messaggi di minacce dopo una lite

Accusato di stalking, ha risarcito Telefono Rosa e la vittima ha ritirato la querela. E' avvenuto, a Piacenza, nel giorno dell'8 marzo, come racconta Libertà. I fatti - avvenuti in un paese della provincia piacentina - risalgono ad alcuni anni fa quando a causa di un litigio tra due uomini, uno di loro, un 54enne piacentino ha preso di mira la compagna dell'antagonista con messaggi e telefonate di minacce e pedinamenti. La vittima, una piacentina trentenne, aveva sporto denuncia nei confronti dell'uomo che la perseguitava. Aveva anche chiesto che ogni eventuale risarcimento della vicenda giudiziaria venisse devoluto all'associazione Telefono Rosa, che difende le vittime di violenza. L'accordo è stato trovato tra gli avvocati difensori, l'imputato ha riconosciuto le proprie responsabilità, si è detto pentito ed ha versato il risarcimento fissato, cosicché ieri mattina davanti ai giudici del Tribunale di Piacenza la vittima si è presentata all'udienza preliminare per ritirare la querela.
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA


    Vai alla rubrica: Pianeta Camere
    Aeroporto di Bologna