Rinasce il teatro Galli di Rimini

In scena Cecilia Bartoli con 'Cenerentola'. Poi Bolle e Gergiev

A 75 anni dai bombardamenti che lo distrussero durante la Seconda Guerra Mondiale, il Teatro 'Amintore Galli' di Rimini torna a nuovo splendore e il 28 ottobre riaprirà la sua sala di 850 posti alla comunità con una rappresentazione in forma semiscenica della 'Cenerentola' di Gioachino Rossini, protagonista la mezzosoprano Cecilia Bartoli.

Ad annunciarlo, il sindaco della città romagnola, Andrea Gnassi e il presidente dell'Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini che hanno alzato il sipario sul recupero del teatro nato dalla matita del modenese Luigi Poletti che lo progettò a metà dell'Ottocento appena in tempo per ospitare la prima rappresentazione dell''Aroldo' di Giuseppe Verdi che ne curò personalmente l'allestimento. Costo dell'operazione oltre 36 milioni di euro: 31,7 messi a disposizione dal Comune e 4,7 dalla Regione. Tra gli eventi inaugurali, il 3 novembre la danza di Roberto Bolle and Friends e poi, il 10 e 11 dicembre, il 'Simon Boccanegra' di Verdi diretto da Valery Gergiev.

   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Aeroporto di Bologna