A Bologna Bacco e Arianna di Bolognini

Opera di allievo di Reni per la prima volta in Italia

(ANSA) - BOLOGNA, 10 OTT - Si aprirà il 12 ottobre alla Pinacoteca di Bologna, la mostra 'Bacco e Arianna di Guido Reni.
    Singolari vicende e nuove proposte' curata da Andrea Emiliani, storia del dipinto perduto 'Bacco e Arianna' di Guido Reni, maestro del Seicento, che si arricchisce con nuovi tasselli. Torna per la prima volta in Italia il dipinto 'Bacco e Arianna nell'Isola di Nasso', da una collezione privata di Montevideo, che Emiliani, dopo lunghe ricerche, ha attribuito a Giovanni Battista Bolognini, miglior allievo di Reni. Il quadro, coevo alla versione commissionata da Papa Urbano VIII per Enrichetta Maria di Borbone, dovette essere realizzato tra il 1640-1642 nella bottega di Reni e, come scrive Emiliani nel catalogo, "il Bolognini diviene la spalla destra per il lavoro tardo di Guido, e porta la sua collaborazione fino all'esecuzione di una replica che deve così considerarsi di bottega della grandissima tela di Bacco e Arianna a Nasso, copia di 'Arianna a Nasso' di Reni". La mostra sarà aperta fino al 15 novembre.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Aeroporto di Bologna