Accoltellarono due minori, tre condanne

Il Gip ha stabilito pene dai 5 agli 8 anni per tentato omicidio

(ANSA) - BOLOGNA, 10 SET - Sono stati condannati per tentato omicidio aggravato i tre ragazzi albanesi, un 19enne e due 18enni, che il 4 marzo aggredirono due connazionali minorenni, di 16 e 17 anni, in piazza Nettuno, a Bologna. Il Gip del Tribunale, Rossella Materia al termine del processo, che si è svolto con la formula del rito abbreviato, ha stabilito una pena di 8 anni per il ragazzo più grande, colui che materialmente ha inferto due coltellate ai connazionali, mentre gli altri imputati sono stati condannati a 5 anni. Per i tre, tutti incensurati, la Pm, Manuela Cavallo aveva chiesto 12, 11 e 10 anni di carcere. I giovani si trovano già alla Dozza.
    Secondo la ricostruzione della Squadra Mobile della Polizia l'aggressione scattò come reazione ad un' 'occhiata di troppo' che avrebbe infastidito i ragazzi più grandi. L'avvocato Lucio Strazziari, difensore di uno dei due 18enni, ha annunciato che insieme ai colleghi Roberto D'Errico e Fabio Pancaldi, che assistono rispettivamente il 19enne e l'altro 18enne, faranno appello.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Aeroporto di Bologna