Detenuto evade da carcere minori Bologna

Si arrampica su rete e scavalca il muro. Ricerche in corso

(ANSA) - BOLOGNA, 11 MAG - Un giovane detenuto di 20 anni, nato a Berlino ma di origini serbe, è evaso questo pomeriggio dal carcere minorile del Pratello a Bologna. Secondo una prima ricostruzione il ragazzo si trovava nell'area utilizzata per passeggiare quando all'improvviso si è arrampicato su una recinzione ed è salito su una centralina elettrica. A questo punto è riuscito a raggiungere il muro e lo ha scavalcato per poi darsi alla fuga. Sembra che a controllarlo ci fosse un solo agente, che non è riuscito a intervenire tempestivamente. Da tempo i sindacati di polizia penitenziaria denunciano la carenza di personale. Le ricerche di polizia e carabinieri sono scattate immediatamente e sono in corso Non è insolito che un detenuto maggiorenne si trovi in un carcere minorile. La legge consente, infatti, di rimanere nel circuito anche a chi, avendo commesso un delitto quando era minorenne, ha compiuto i 18 anni. Il limite di permanenza nelle strutture minorili, peraltro, è stato recentemente innalzato dai 21 ai 25 anni.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Aeroporto di Bologna