A Forlì tra Michelangelo e Caravaggio

Dal 10/2 un secolo tra l'ultimo Rinascimento e l'età barocca

(ANSA) - FORLÌ, 9 FEB - 'L'eterno e il tempo tra Michelangelo e Caravaggio' è la mostra ospitata ai Musei San Domenico di Forlì dal 10 febbraio al 17 giugno. In scena, in un percorso che per la prima volta utilizza la Chiesa di San Giacomo Apostolo al termine del suo integrale recupero, il fascino di un secolo compreso tra un superbo tramonto, l'ultimo Rinascimento, e un nuovo luministico orizzonte, con grandi capolavori del Manierismo.
    Il periodo tra il compimento del Giudizio universale di Michelangelo nella Cappella Sistina (1541) e la breve affermazione a Roma di Michelangelo Merisi da Caravaggio è, per la storia dell'arte, uno dei più avvincenti e stimolanti. Tra i due Michelangelo si snoda un percorso culturale innovativo, alla ricerca di un rispecchiamento tra i valori eterni e quelli storici. Gli anni che idealmente intercorrono tra il Sacco di Roma (1527) e la morte di Caravaggio (1610), tra l'avvio della Riforma protestante (1517-1520) e il Concilio di Trento (1545-1563), rappresentano l'avvio della nostra modernità.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Aeroporto di Bologna