Scontro treni,Crevalcore ricorda vittime

I morti furono 17, tra loro i due macchinisti. Decine i feriti

(ANSA) - CREVALCORE (BOLOGNA), 7 GEN - Crevalcore, nella pianura bolognese, ha commemorato, con una messa celebrata dall'arcivescovo mons.Matteo Zuppi e la deposizione di corone di fiori al cippo che ricorda le 17 vittime, il 13/o anniversario della strage ferroviaria del 7 gennaio 2005.
    Alle 12.53, in una giornata come oggi nebbiosa, un treno interregionale proveniente da Verona e un convoglio merci con putrelle di acciaio che sopraggiungeva da Roma si scontrarono frontalmente a pochi passi dalla stazione di Bolognina di Crevalcore, sulla linea Bologna-Verona a binario unico. Tra i morti ci furono entrambi i macchinisti, decine i feriti. Per l'accusa a causare la strage fu l'errore umano di un macchinista che 'bucò' un semaforo rosso, scontrandosi col convoglio che arrivava in direzione opposta senza Scmt, Sistema controllo marcia, meccanismo automatico che blocca il treno in caso di mancato rispetto dei segnali.
    Il processo si chiuse nel 2011 con l'assoluzione di dieci dirigenti delle Ferrovie e non ci fu appello.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Aeroporto di Bologna