All'Arena del Sole di Bologna Mère Ubu

Il regista, pastiche grottesco contro i luoghi comuni

(ANSA) - BOLOGNA, 3 GEN - Andrà in scena dal 6 al 10 gennaio, all'Arena del Sole di Bologna, lo spettacolo "Mère Ubu - impresaria di teatro carcere", realizzato con i giovani detenuti dell'Istituto penale minorile del Pratello. La rappresentazione teatrale rientra nel progetto annuale "Le Patafisiche 2017", che vede sei carceri sul territorio regionale coinvolte in progetti su una stessa tematica: le patafisiche e l'opera di Alfred Jarry. "E' un pastiche grottesco contro i buoni sentimenti e i luoghi comuni che sono nati intorno al teatro carcere", spiega il regista Paolo Billi. Al progetto hanno partecipato "12 ragazzi detenuti, poi scesi a otto, e nove sottoposti ad altre misure, che alla fine si sono ridotti a cinque", spiega Paola Ziccone del centro Giustizia minorile per l'Emilia-Romagna e le Marche. Ziccone ha fatto inoltre il punto sul progetto che prevede la ristrutturazione del teatro nel carcere del Pratello: "Servono molti soldi e la risposta del ministero della Giustizia potrebbe arrivare anche quest'anno".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Aeroporto di Bologna