Cgil-Anpi,condanna scelta Borgo Panigale

Squadra ha ingaggiato giocatore Futa 65 che fece saluto romano

(ANSA) - BOLOGNA, 6 DIC - L'invito a presidiare, domenica pomeriggio, la partita sul campo di Borgo Panigale e la "condanna" della presidenza della squadra" bolognese "che vergognosamente dichiara 'ci dovevamo rafforzare' e l'inqualificabile Luppi, nonché la Lega Nazionale Dilettantistica per non avere ancora preso provvedimenti, compresa la radiazione". E' quanto scrivono, in una nota, la Cgil, la Fiom-Cgi e l'Anpi di Bologna alla luce del passaggio al Borgo Panigale - salendo in Promozione - di Eugenio Luppi il calciatore del Futa 65, squadra di seconda categoria dilettanti, che a Marzabotto esultò col braccio teso e mostrando una maglietta col tricolore della Repubblica sociale italiana.
    "Giustamente - argomentano i sindacati e l'Anpi - ha fatto la squadra Futa 65 a sospendere chi si è approfittato della sua posizione pubblica, per trasmettere un messaggio fascista. Anche il Borgo Panigale - concludono - dovrebbe fare altrettanto, come tutte le squadre di Bologna, città Medaglia d'oro al valore civile e Partigiana".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Aeroporto di Bologna