Ibis a Ferrara, appello della Lipu

'Non avvicinarsi troppo per non spaventarlo'

(ANSA) - FERRARA, 5 DIC - L'appello arriva dalla Lipu di Ferrara, perchè in questi giorni fuori dalle mura della città emiliana, in mezzo ai prati, si può ammirare un esemplare di Ibis eremita (Geronticus eremita), nato in Austria nell'ambito di un progetto Life per la reintroduzione dell'uccello nell'Europa meridionale. E' una specie considerata in pericolo critico di estinzione e un tempo era piuttosto diffusa in tutta l'Europa meridionale, il Medio Oriente e il Nord Africa, dal Marocco alla Siria.
    L'appello della Lega protezione uccelli mira a salvaguardare la sua presenza: è importante che le persone che lo avvistano abbiano l'accortezza di non avvicinarsi troppo, e eventualmente di tenere i cani al guinzaglio, per non rischiare di spaventarlo e spingerlo verso le strade trafficate. L'esemplare, chiamato 'Gemini 088', è dotato di segnalatore gps e, come tutti questi volatili, non è molto timoroso dell'uomo.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Aeroporto di Bologna