Prende a pugni madre, arrestato 38enne

Revocato affidamento ai servizi sociali,uomo condotto in carcere

(ANSA) - REGGIO EMILIA, 5 NOV - Doveva scontare 3 anni, 9 mesi e 28 giorni di reclusione per fatti legati agli stupefacenti. In sostituzione del carcere, un 38enne abitante a Montecchio Emilia, nel Reggiano aveva ottenuto il beneficio dell'affidamento ai servizi sociali: misura che gli è stata revocata dall'Ufficio di Sorveglianza di Bologna, dopo che l'uomo, lo scorso 25 ottobre, ha preso a pugni la madre - per futili motivi - facendola cadere a terra e provocandole un trauma mandibolare con ferita al labro inferiore e un trauma cranico non commotivo.
    Il 38enne, arrestato dai Carabinieri e condotto in carcere, era già stato protagonista di una serie di litigi con la mamma, talvolta sfociati in colluttazioni, mai denunciati dalla donna. Nonostante le prescrizioni subordinate al beneficio ottenuto, l'uomo è stato denunciato dai Carabinieri anche per altri reati: a maggio per lesioni personali e minaccia, ad agosto per sostituzione di persona e a giugno era stato trovato in possesso di una dose di cocaina.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Aeroporto di Bologna