Allo Ior la stampa in 3D per la medicina

Un convegno sui risultati più promettenti dei nuovi studi

(ANSA) - BOLOGNA, 24 MAG - La stampa in 3D sta offrendo nuove risorse alla medicina. I risultati più promettenti degli studi sinora condotti sull'utilizzo di questa tecnologia nell'ortopedia saranno protagonisti domani e venerdì, all'Istituto ortopedico Rizzoli di Bologna, del primo congresso dell'Italian Digital Biomanufacturing Network, la rete che collega a livello nazionale i ricercatori e gli utilizzatori che hanno raggiunto i risultati più avanzati nella stampa 3D in diversi ambiti medici.
    Saranno esposti trenta biomodelli ottenuti con diverse tecniche di stampa 3D e ci saranno presentazioni scientifiche e aziende del settore che presenteranno i loro prodotti.
    Nell'ortopedia, fra le applicazioni più interessanti ci sono i tutori personalizzati, sostituzioni protesiche di caviglia, ginocchio, colonna vertebrale, gomito, dispositivi in materiale biologico per la rigenerazione tissutale o la sostituzione del menisco e per l'accrescimento osseo nelle protesi, impianti su misura nelle ricostruzioni oncologiche di bacino.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Aeroporto di Bologna