A Parma l'opera scende in piazza

Iniziativa nel quartiere di Toscanini,idea soprano islandese

(ANSA) - MILANO, 30 APR - L'opera scende in piazza a Parma per riqualificare una zona degradata, l'Oltretorrente, il quartiere dove esattamente 150 anni fa nacque Arturo Toscanini, che ora ospita molti stranieri. L'obiettivo in realtà è duplice - spiega Halla Margret Arnadottir, soprano islandese parmigiana d'adozione che è il cuore dell'iniziativa - da un lato rianimare l'Oltretorrente, dall'altro avvicinare la gente alla musica.
    Un primo esperimento è stato fatto l'anno scorso con Trovatore e Nabucco e dato il successo si ripeterà a fine estate con Aida e Trovatore. L'iniziativa parte dal basso (grazie alle associazioni Viviamo l'Oltretorrente e Opera in piazza) e, a parte un contributo chiesto al Comune, cerca fondi fra i commercianti e gli abitanti. "Una vecchietta mi ha fermato per strada e mi ha dato sei euro. Mi ha commosso - ha detto Halla Margret - Vuol dire che la gente ha capito quello che vogliamo fare: sono gli abitanti il motore dell'evento e del nostro quartiere".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Aeroporto di Bologna