Ordigno bellico, 3.400 evacuati a Bologna

Bomba era in cantiere. Intervenuti artificieri Genio ferrovieri

(ANSA) - BOLOGNA, 19 MAR - Circa 3.400 persone (1.500 famiglie) sono state temporaneamente evacuate in mattinata alla periferia di Bologna per permettere le operazioni di disinnesco di un ordigno della Seconda guerra mondiale, ritrovato durante la bonifica di un cantiere tra via Larga e via dell'Industria.
    La bomba d'aereo, del peso di 115 libbre (circa 52 kg), di fabbricazione americana e in pessime condizioni di conservazione, ma ancora attiva con 26 kg di tritolo, è stata posta in sicurezza dagli artificieri dell'Esercito effettivi al Reggimento genio ferrovieri.
    L'evacuazione ha riguardato i residenti nel raggio di 500 metri dal luogo del ritrovamento e lo stop alla circolazione.
    Tre i punti di accoglienza allestiti dal Comune, che hanno raccolto soprattutto anziani e famiglie. L'operazione, diretta e coordinata dalla Prefettura, ha visto dapprima la rimozione delle spolette con un estrattore meccanico comandato a distanza, poi il trasporto in una cava a Casteldebole per il brillamento del 'corpo bomba' privo di inneschi.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Daniela e Nicoletta Arduini - Casa del Materasso

Casa del Materasso di Parma: “Se avete dolori muscolari spesso dipende dal vostro materasso”

Secondo Daniela e Nicoletta Arduini il modo in cui si dorme influenza la nostra salute


dott. Domenico Berardi

Domenico Berardi: arriva il cristallino artificiale per avere gli occhi di un ventenne a qualsiasi età

L’oculista parmigiano svela la nuova frontiera della chirurgia alla cataratta che eli-mina anche miopia e presbitismo


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Aeroporto di Bologna