Ateneo licenzia 4 'furbetti' cartellino

Sono indagati per truffa aggravata ai danni dello Stato

(ANSA) - PARMA, 19 MAR - Quattro tecnici dell'Università di Parma, indagati per truffa aggravata ai danni dello Stato perché 'sorpresi' nei mesi scorsi dalla Guardia di Finanza a fare shopping o palestra dopo aver timbrato, sono stati licenziati senza preavviso dall'Ateneo. Intanto la Procura ha chiesto il loro rinvio a giudizio. Lo riferisce la Gazzetta di Parma.
    I quattro, con mansioni di collaboratori amministrativi e tecnici di laboratorio, secondo gli accertamenti compiuti a dicembre, si allontanavano dal luogo di lavoro anche per frequentare corsi di ballo e di nuoto, o per fare shopping, o incontrare parenti e amici. Oltre cento le uscite indebite, corrispondenti a più di 200 ore di assenze ingiustificate dal servizio, con un danno per l'Amministrazione pubblica di migliaia di euro. I loro avvocati hanno annunciato che faranno ricorso.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Aeroporto di Bologna