Stop rapporto tra Rof e Comunale Bologna

'Rilevanti ragioni di carattere amministrativo e gestionale'

(ANSA) - BOLOGNA, 18 MAR - Si è concluso il rapporto fra il Teatro Comunale di Bologna e il Rossini opera festival di Pesaro a causa di "rilevanti ragioni di carattere amministrativo e gestionale". Una collaborazione "non più sostenibile anche a fronte delle nuove opportunità emerse negli ultimi mesi", spiega l'istituzione bolognese impegnata "in un piano di risanamento che ha l'obiettivo di raggiungere il pareggio strutturale di bilancio entro la fine del 2018". La formalizzazione è contenuta in una lettera del sovrintendente del Rof, Gianfranco Mariotti, al sindaco di Bologna Virginio Merola, presidente della Fondazione Teatro Comunale.
    Il Rof "non riconosce al Comunale il ruolo di coproduttore degli spettacoli inseriti in cartellone", "non concede alcun borderò al Comunale" e questo "comporta la diminuzione della quota attribuita dal Ministero al Comunale nel riparto del Fus", "non copre integralmente i costi 'vivi' della lunga trasferta a Pesaro". E il Comunale ha siglato un accordo con il Festival Verdi di Parma e Busseto.
   E' dispiaciuto, ma non intende assolutamente "fare polemiche" il sovrintendente del Rossini Opera Festival Gianfranco Mariotti dopo l'addio del Teatro Comunale di Bologna che ha interrotto una partnership "di 30 anni". "Ragioni perfettamente legittime - dice all'ANSA -, forse un po' unilaterali. Dispiace la marginalizzazione del valore di una lunghissima collaborazione artistica tra Pesaro e i meravigliosi complessi del Comunale". Collaborazione che - rileva - ha anche "un'importanza strategica che però non ha pesato sulla bilancia quanto la collaborazione con il Festival Verdi di Parma". "Nessuna polemica" insiste Mariotti, nonostante il contratto quadriennale tra le due istituzioni fino al 2018. E "nessunissima ricaduta" o "nessun legame" con il ruolo di Michele Mariotti, figlio del sovrintendente del Rof e direttore musicale del Teatro Comunale di Bologna. Il festival pesarese è già al lavoro per trovare un'altra orchestra "di caratura internazionale".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Alessandro Andrei - Sca.Fi Serramenti

Sca.Fi Serramenti, domotica al servizio della sicurezza e del risparmio energetico

Porte blindate digitali e vetri oscuranti che seguono il sole: ecco il futuro delle abitazioni


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Aeroporto di Bologna