Gessica Notaro in Tribunale a udienza ex

In aula da porta secondaria con cappuccio piumino in testa

 Gessica Notaro è arrivata in Tribunale a Rimini, questa mattina alle 8.45, per assistere all'udienza davanti al Gup per il rinvio a giudizio del suo ex fidanzato Eddy Tavares, l'uomo accusato - in un altro procedimento - di averla sfregiata con dell'acido lo scorso 10 gennaio.     L'udienza odierna riguarda le accuse per minacce e stalking nei confronti della 28enne riminese e di un suo amico e maltrattamenti al cane della ragazza. Gessica Notaro è arrivata in Tribunale da una porta secondaria per evitare televisioni e fotografi ed è entrata in aula con piumino e il cappuccio in testa.

Dopo un paio d'ore la ragazza ha lasciato l'aula, sempre da una porta secondaria,  perché affaticata. L'udienza non è stata ancora sospesa si attende la decisione del Gup su rinvio a giudizio e costituzioni di parte civile.

Secondo gli avvocati di Eddy Tavares, l'ex fidanzato di Gessica, l'uomo sarebbe a rischio suicidio e pertanto hanno presentato una richiesta di perizia psichiatrica.  Nel corso degli anni, due volte Tavares è finito in ospedale perché aveva tentato il suicidio: in una occasione tagliandosi sulle braccia e in un'altra tentando di impicciarsi. I difensori dell'uomo hanno già deciso che procederanno qualora fosse rinviato a giudizio a rito ordinario con dibattimento. Intanto è stata ammessa, da parte del Gup, Sonia Pasini, la richiesta di costituzione di parte civile della Regione Emilia-Romagna per violenza di genere. Il giudice si è ritirata in camera di consiglio per decidere su un punto del capo d'imputazione e perizia. 

Per la prima volta, ha fatto la sua comparsa in aula la Regione Emilia-Romagna che, con l'avvocato Mariano Rossetti di Bologna, ha espresso la volontà di costituirsi parte civile.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Aeroporto di Bologna