Attentato Cc, Renzi volevano far male

Prenderemo responsabili, costi quel che costi

(ANSA) - ROMA, 28 NOV - "Sono stato a portare la solidarietà del Governo e di tutti gli Italiani alla stazione dei Carabinieri colpita da un vile attentato dinamitardo nella notte tra sabato e domenica. Volevano far male. E lo avrebbero fatto se due carabinieri non fossero stati molto tempestivi nell'intervento. Chi colpisce l'Arma dei Carabinieri, colpisce l'Italia. E noi stiamo dalla parte dei Carabinieri. Prenderemo i responsabili, costi quel che costi". Lo ha detto il premier Matteo Renzi, nella e-news ai militanti del Pd.
    Intanto il Comandante generale dell'Arma Tullio Del Sette ha detto: "È chiaro che per dei malintenzionati che in qualche modo vogliono segnalare la loro attività richiamando l'attenzione e la loro contrarietà all'organizzazione di uno Stato civile, la stazione dei Carabinieri può rappresentare un obiettivo: ma questo certamente non ci intimorisce in alcun modo".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Aeroporto di Bologna



Modifica consenso Cookie