Nigeriano morto a Parma, c'è un fermato

E' un italiano, ora in carcere con l'accusa di omicidio

(ANSA) - PARMA, 3 NOV - La Polizia ha fermato un uomo di nazionalità italiana per la morte di Thankgod Omonkhegbele, il 22enne nigeriano ritrovato senza vita martedì mattina in via Gobetti, strada della prima periferia di Parma. Secondo una prima ricostruzione degli inquirenti, l'uomo avrebbe trascinato per alcuni metri con la sua auto il giovane africano che, nella caduta, si sarebbe procurato una ferita mortale alla testa.
    Attorno alle 2,30 di notte il 22enne si sarebbe aggrappato alla vettura per cercare di trattenerla ma l'uomo alla guida dell'auto sarebbe comunque partito a forte velocità trascinando il giovane per alcuni metri e poi facendolo sbattere con la testa contro un muretto a lato della strada.
    L'accusa per il fermato è di omicidio ed ora è nel carcere di via Burla.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Aeroporto di Bologna