Ceramica 'vede rosa' anche su Italia

Borelli, ora ci serve rinnovo delle misure antidumping

(ANSA) - BOLOGNA, 21 SET - Nel 2015 il comparto della ceramica italiana è cresciuto dell'1% in volumi, del 3,5% in fatturato. E il trend atteso per quest'anno è in linea, con un moderato ottimismo visto che il mercato italiano dovrebbe tornare lievemente in positivo. A dirlo è stato il presidente di Confindustria Ceramica, Vittorio Borelli, alla presentazione della 34/a edizione del Cersaie, il salone internazionale del settore che si apre lunedì a Bologna.
    Nel 2015 ci sono stati investimenti per il 7% del fatturato, con un aumento del 22%. Per Borelli l'apertura della procedura per il rinnovo dei dazi antidumping è stato un dato sicuramente positivo: "durerà 12-15 mesi. Dobbiamo marcare stretto le istituzioni italiane e europee affinché abbia esito positivo, e vengano rinnovati i dazi che sono durati 5 anni e sono stati molto efficaci, perché con le sanzioni sulla Cina le loro importazioni verso Europa fatte in dumping sono calate dell'70%.
    Bisogna che queste sanzioni siano prorogate nella misura e per il tempo precedente".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Aeroporto di Bologna