Biomedicale Mirandola, export 2015 +29%

Assessore Costi, ricostruzione post-sisma ok

(ANSA) - BOLOGNA, 12 APR - Il biomedicale del polo di Mirandola 'vola'. Secondo i dati relativi al 2015 resi noti dalla direzione Studi e Ricerca di Intesa Sanpaolo, si registra un +29,1% per l'export, dato superiore a quello registrato prima del sisma del 2012. "Un risultato che, all'indomani del sisma del 2012, forse nessuno immaginava potesse mai verificarsi in 4 anni" commenta Palma Costi, assessore regionale alla Ricostruzione delle zone terremotate dell'Emilia. "Non dimentico che molti sostenevano che le aziende del settore colpite dal sisma avrebbero trasferito la produzione lontano da quella che è stata la culla del biomedicale in Emilia-Romagna". "Oggi invece i dati ci dicono che la ricostruzione postsisma ha garantito il mantenimento e lo sviluppo di un settore ad altissimo valore tecnologico, in grado di attrarre investimenti importanti, come ha dimostrato la visita di ieri dell'ambasciatore Usa John Phillips alla Bellco, azienda biomedicale recentemente acquisita dalla multinazionale Medtronic".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Aeroporto di Bologna