Pedinate guardie giurate, 11 denunce

Indagine per violenza privata dopo blitz del Cua

(ANSA) - BOLOGNA, 10 MAR - Sono 11 i denunciati per il pedinamento delle guardie giurate che si occupano della vigilanza in università a Bologna: il blitz dell'8 marzo era stato il modo del collettivo Cua di protestare contro la presenza di un servizio dinamico di sorveglianza armata di alcuni uffici dell'ateneo. Al grido di "fuori le ronde dall'università" gli attivisti, identificati dalla Digos, avevano seguito due guardie, impedendo loro di accedere ad una facoltà in via Zamboni, anche con un lancio di uova.
    L'indagine della Procura è per violenza privata. Tra i manifestanti denunciati c'è anche il giovane che in passato appese un cartello al collo all'ex rettore Ivano Dionigi. Il collettivo Cua è uno dei gruppi che in questi giorni sta contestando il docente di Scienze politiche Angelo Panebianco.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Aeroporto di Bologna