Laboratorio giovani autistici a Modena

Confezionano pasta fresca fatta a mano, Bottura testimonial

(ANSA) - MODENA, 9 MAR - Nasce a Modena "Il Tortellante", un laboratorio socio-occupazionale dove ragazzi e giovani adulti con autismo imparano a confezionare pasta fresca fatta a mano.
    Il progetto - spiega una nota dell'associazione organizzatrice Aut Aut Modena - si dimostra anche una buona pratica di inclusione e vanta anche un testimonial d'eccezione: lo chef Massimo Bottura, che da tempo supporta l'associazione con sua moglie Lara Gilmore. L'idea è venuta ai genitori della associazione della provincia emiliana capitale mondiale (assieme a Bologna) dei tortellini.
    "Questa attività è perfetta per i nostri ragazzi - commenta la presidente Erika Coppelli - perché alcuni degli aspetti limitativi propri dell'autismo si rivelano punto di forza: il perfezionismo, inclinazione alle attività ripetitive, abitudine a disporre tutto ordinatamente per file. Abbiamo scoperto che in molti hanno un vero e proprio talento per confezionare tortellini, e che anche i soggetti più compromessi raggiungono risultati inaspettati".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Aeroporto di Bologna