A Bologna 22/a edizione Visioni Italiane

Concorso per corto e mediometraggi organizzato dalla Cineteca

(ANSA) - BOLOGNA, 18 FEB - "Al di fuori o sui margini della produzione ufficiale c'è un mondo vivo di registi, attori, tecnici, professionisti che autoproducendosi o inventandosi diverse forme di finanziamento hanno una vitalità e una capacità di rappresentare i grandi cambiamenti che il paese sta attraversando che il cinema ufficiale sembra avere smarrito".
    Parola del direttore della Cineteca di Bologna, Gian Luca Farinelli, che ha presentato così la 22/a edizione del concorso nazionale per corto e mediometraggi, Visioni Italiane, dal 24 al 28 febbraio al cinema Lumiere.
    Tra gli ospiti, il regista Matteo Garrone che dopo 20 anni torna a Visioni Italiane con il cortometraggio che presentò nel 1996; Goffredo Fofi che con Sergio Arecco presenterà il nuovo dizionario del cortometraggio; e, infine, Alba Rohrwacher e Saverio Costanzo, entrambi in giuria, che proporranno una riflessione sul fare cinema oggi. In totale saranno oltre cento i film, tra concorsi ed eventi speciali, per il festival diretto da Anna Di Martino.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Aeroporto di Bologna