Arbitro di calcio minacciato di morte

E' successo in una partita juniores a Ravenna, incontro sospeso

(ANSA) - RAVENNA, 25 GEN - Durante una partita di calcio juniores, un arbitro è stato più volte minacciato di morte tanto che sono dovuti intervenire i carabinieri per portarlo via. E' accaduto sabato poco dopo le 16 a Ravenna sul campo sportivo San Rocco Montone. La richiesta di intervento al 112 era stata fatta direttamente dal direttore di gara in seguito alle minacce subite. In particolare dopo essersi rinchiuso a chiave nello spogliatoio, ha raccontato ai militari di avere dovuto sospendere l'incontro di calcio tra le squadre Compagnia dell'Albero e Marina Calcio valevole per il campionato juniores perché insultato e minacciato in più occasioni durante la gara tanto da arrivare a temere per la propria incolumità.
    Tutto si è innescato da un contrasto in seguito al quale un calciatore ha tirato un ceffone al suo avversario. Quando l'arbitro lo ha espulso, il giocatore ha iniziato a inveire e a minacciarlo. La situazione si è fatta sempre più tesa fino al punto in cui l'arbitro ha sospeso la gara.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Aeroporto di Bologna