Droga, Gdf Bologna sequestra 1 mln

A persone ritenute vicine a cosca, già arrestati nel 2011

(ANSA) - BOLOGNA, 19 GEN - Una villa, due appartamenti e un terreno in provincia di Vicenza, inoltre conti correnti, partecipazioni societarie ed un'autovettura, detenuti sia direttamente che attraverso prestanome. Sono i beni, per circa un milione, sequestrati dalla Guardia di Finanza di Bologna a tre persone, ritenute vicine a una potente cosca della 'Ndrangheta calabrese e coinvolte in un'inchiesta su un traffico di cocaina dal Sudamerica. Si tratta di un emiliano, un pugliese e un calabrese, tutti gravitanti nel Vicentino, già arrestati (e condannati in primo e secondo grado) nell'ambito dell'indagine 'Due Torri connection' della Dda di Bologna, che nel 2011 aveva portato all'arresto di 14 persone tra Italia, Austria e Spagna, accusate di associazione a delinquere finalizzata al traffico e allo spaccio di sostanze stupefacenti.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Aeroporto di Bologna