Speleologa ferita in grotta bolognese

Condizioni in fase di accertamento, intervenuto Soccorso alpino

(ANSA) - BOLOGNA, 16 GEN - Una giovane speleologa è rimasta bloccata e ferita questa sera nella grotta del Partigiano a San Lazzaro di Savena, alle porte di Bologna, in località Buca dell'Inferno. La ragazza faceva parte di un gruppo di quattro persone che avevano intrapreso un'uscita speleologica all'interno della grotta.
    Le sue condizioni di salute sono in fase di accertamento da parte dei medici del Soccorso alpino, impegnati nell'intervento con i tecnici della XII Zona speleologica Emilia-Romagna.
    La speleologa infortunata non è lontana dall'ingresso, ma la grotta presenta una serie di gallerie molto strette. Per questo è stato richiesto l'intervento di tecnici specialisti della Commissione Disostruzione del Corpo nazionale soccorso alpino, che hanno il compito di rendere agevole per la barella il percorso verso l'uscita della grotta.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Aeroporto di Bologna