Montagna in foto e sculture a confronto

Nella chiesa di San Lorenzo ad Aosta fino al 9 settembre

Redazione ANSA

AOSTA - Mettere a confronto le opere di un fotografo e di uno scultore, che dialogano all'interno del suggestivo spazio espositivo aostano, è l'obiettivo della rassegna 'La montagna fotografata, la montagna scolpita'. La terza tappa - allestita fino al 90 settembre nella chiesa di San Lorenzo, nel centro storico di Aosta - ospita oltre venti fotografie a colori di Massimo Arcaro (formato 50 ž 70) e una selezione di sculture in legno di Dante Marquet, realizzate principalmente in noce, ma anche in betulla, acero, ontano e sambuco.
    "Le fotografie di Arcaro, tutte realizzate in Valle d'Aosta, offrono - si legge nella presentazione - immagini poetiche di paesaggi innevati, di animali e di fiori, ripresi con sapiente uso della luce soprattutto negli scatti di macrofotografia che denotano una notevole padronanza del mezzo fotografico. Le sculture di Marquet esprimono il profondo legame dello scultore con la sua terra espresso attraverso scene di lavoro contadino nella quali grande attenzione viene attribuita agli attrezzi agricoli della tradizione. Non mancano nelle sue opere le narrazioni di leggende popolari e la rappresentazione di personaggi e di animali". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: