I presepi viventi ad Assisi

A San Gregorio, Armenzano e Petrignano per Natale ad Assisi

Redazione ANSA ASSISI

Tre suggestivi presepi viventi a San Gregorio, Armenzano e Petrignano, varie mostre presepiali, piccole e grandi natività allestite in tanti angoli del centro storico sono pronti ad accogliere visitatori e turisti ad Assisi e nelle frazioni circostanti nei giorni a ridosso del Natale e dell'Epifania.
    La "città dei presepi", in onore del primo della storia realizzato da San Francesco nel 1223, offre numerose opportunità di visita per i devoti e per gli appassionati. Lo fa nell'ambito di "Natale ad Assisi", cartellone di eventi promosso dal Comune in collaborazione con associazioni del territorio.
    Ad Assisi, in piazza del Comune, tutti accessibili gratuitamente fino al 6 gennaio, ci saranno un presepe con personaggi a grandezza naturale nel tempio della Minerva, quello artistico napoletano del '700 nella Sala del Palazzo Capitano del Popolo, mostra d'arte presepiale con pezzi di artigianato pregiato nella Galleria Le Logge e nella Sala ex Pinacoteca mostra dei presepi artistici assisani. Davanti alla basilica di San Francesco è sempre visitabile il suggestivo "Presepe del Colle del Paradiso".
    Dal 24 dicembre saranno visitabili fino al 7 gennaio l'esposizione "Natività assisiate in presepio" nell'Antico Fondaco-Orto degli Aghi, ingresso libero e fino al 2 febbraio il presepe nel Sacro Tugurio nel santuario di Rivotorto.
    Ci saranno anche due concorsi di presepi: quello a cura dell'Ufficio Turismo Città di Assisi, con presepi realizzati da cittadini, scuole e associazioni in vari angoli del centro storico, e quello bandito dalla pro loco di Rivotorto aperto a famiglie, scuole e attività commerciali.
    A Santa Maria degli Angeli, nei locali del santuario, c'è la mostra internazionale dei presepi, aperta tutti i giorni fino al 12 gennaio, mentre nel Palazzetto del Capitano del Perdono fino al 20 gennaio sono in esposizione presepi provenienti da tutte le regioni d'Italia. Ingresso libero ovunque.
    Ma l'attesa è soprattutto per i tre suggestivi presepi viventi, storicamente allestiti e rappresentati nelle frazioni di Armenzano, Petrignano e San Gregorio, grazie a centinaia di volontari.
    Quello di San Gregorio: il 24 dicembre, alle ore 22 l'apertura, alle 23.15 la celebrazione della santa messa del Natale all'interno del Castello con processione fino alla capanna. La rappresentazione verrà allestita il 26 e 29 dicembre e il 1 e il 5 gennaio dalle ore 17.30 alle 19.30. Il 6 gennaio, in occasione dell'Epifania, apertura anticipata alle 17 per il transito dei Re Magi.
    Il presepe vivente di Petrignano è invece in programma il giorno di Natale, il 26 e il 29 dicembre, il 1 e il 5 gennaio, dalle ore 17.15 alle 19.30 (il 5 gennaio alle 16.30 con arrivo dei Re Magi).
    Ad Armenzano la natività andrà in scena il 26 dicembre, il primo e il 5 gennaio, dalle 16.30 alle 19.30.
    Fino al 6 gennaio 2020 proseguono anche gli altri numerosi eventi in programma: musica itinerante e in filodiffusione nel centro storico, musei aperti, mercatini, mostre, spettacoli, concerti e inoltre trenino, pista del ghiaccio, Casa di Babbo Natale, Casa dei Giochi e delle Fate. (ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA