La vita di Bruno Detassis a Campiglio

Foto e cimeli della celebre guida alpina

Redazione ANSA TRENTO

TRENTO - Inaugurata nella sala della cultura Madonna di Campiglio la mostra "Bruno Detassis una vita libera in montagna". Si tratta della prima tappa della mostra organizzata lo scorso aprile dalla Sat in collaborazione con Trento Film Festival.
    Le Dolomiti di Brenta e la località turistica del Trentino occidentale sono il luogo che il grande alpinista scelse per la propria famiglia, l'attività di guida alpina, maestro di sci, direttore della prima scuola di sci e di gestore per una vita del rifugio Alberto e Maria ai Brentei.
    A dieci anni dalla scomparsa di uno dei più autorevoli interpreti di quella filosofia e pratica alpinistica passata alla storia con il nome di "stile alpino", a raccontare la sua storia sono 16 pannelli e foto d'epoca, quattro vetrine di oggetti ed il filmato "Direttissima Paganella" del 1933.
    La mostra resterà aperta fino al 2 settembre con orario 17-20.
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA