Novecento e metafisica, omaggio a Ram

A Firenze esposte opere Ruggero Michahelles, fratello di Thayaht

Redazione ANSA FIRENZE

FIRENZE - Sculture, disegni, collage e dipinti, in tutto 34 opere, alcune esposte per la prima volta, che spaziano dai primi anni Venti fino alla seconda metà degli anni Sessanta, per raccontare Ruggero Alfredo Michahelles, in arte Ram (Firenze, 1898-1976), poliedrico artista e intellettuale cosmopolita, attivo come pittore, scultore, illustratore, graphic designer e incisore. Anche fratello di Ernesto, in arte Thayaht. E' 'Ram - Tra Novecento e Metafisica. La natura ricreata', prima monografica a Firenze dedicata ad uno tra gli artisti fiorentini più importanti della prima metà del Novecento, ospitata dal 19 settembre al 7 dicembre alla Galleria Frascione. A cura di Susanna Ragionieri, la mostra è inserita nel calendario degli eventi della Florence Art Week che si terrà in occasione della 31/a Biennale internazionale dell'Antiquariato di Firenze.

La mostra, spiegano gli organizzatori, illustra il percorso compiuto da Ram, dalle influenze iniziali dello stilismo di Dominique Ingres compenetrate dai riflessi "tra fiammingo e caravaggesco" delle opere italiane studiate nei musei. Emerge poi con forza la sua personale esperienza "neo-metafisica", in cui "entrano in gioco tangenze con gli 'Italiens de Paris': Alberto Magnelli, Mario Tozzi, Renato Paresce e soprattutto Giorgio de Chirico". Il tema della "natura ricreata" attraverso l'indagine di una bellezza pura e trascendente resta alla base di una serie di ritratti che giungono a toccare gli anni Quaranta e si va rafforzando anche nel decennio successivo.

Rappresentativo della produzione del pieno dopoguerra è il ciclo degli acrobati e dei saltimbanchi che vanno a dialogare con le lontane radici del Picasso blu e rosa. Nel corso degli anni Cinquanta e Sessanta, "Ram si orienta verso il mondo astraente delle forme, dei nudi frammento e dell'illuminazione in un puro e libero gioco di ritmi, colore e luce compiuto sull'orlo dell'assoluto".
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA