Acqua metafora vita, mostra Adrian Paci

Da 11 novembre a 11 febbraio in museo Novecento e alle Murate

Redazione ANSA FIRENZE

FIRENZE - L'acqua come metafora di movimento, flusso, ma anche di vita, intesa come sequenza continua di azione e reazione. Questa l'idea che Adrian Paci ha sviluppato per dare vita a "Di queste luci si servirà la notte", personale toscana dell'artista albanese, curata da Valentina Gensini, dall'11 novembre 2017 all'11 febbraio 2018 nelle sedi fiorentine del Museo Novecento e de Le Murate. Il percorso si articola tra Museo Novecento, con la produzione e presentazione di una video-installazione inedita, Le Murate e sedi di archeologia industriale legate alle comunità di Pelago e Montelupo Fiorentino. Al centro dell'itinerario espositivo, un corpus di lavori articolato che vede al centro i temi dell'identità e del flusso. Tra i temi ispiratori, Paci richiama e affronta anche quello della migrazione e della recherche esistenziale permanente.
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA