Fotografia: al via festival Marenostrum a Mazara del Vallo

Tra autori lo spagnolo Olmo Calvo e il norvegese Afshin Ismaeli

Redazione ANSA PALERMO

(ANSA) - PALERMO, 8 NOV - Al via la quinta edizione del Festival internazionale della fotografia del Mediterraneo "Marenostrum", che si svolge ogni anno a Mazara del Vallo e patrocinato dallo stesso Comune e dalla Regione Siciliana. La rassegna inizierà il 15 novembre e si concluderà il 1 dicembre prossimo. L'esposizione sarà allestita nel Collegio dei Gesuiti in Piazza Plebiscito.
    "Il nostro mare al centro di tutto: mare culla di civiltà, mare che sfama da secoli uomini e donne, mare da attraversare con i propri sogni, mare che separa e che unisce, mare che uccide e dà la vita. Lo abbiamo voluto raccontare mostrando le fotografie dei nostri meravigliosi paesaggi, dei nostri mercati, delle nostre città ma anche documentando con i nostri reportage i viaggi della speranza, le guerre, il dramma dei migranti", dice Roberto Rubino direttore artistico e presidente dell'associazione culturale "I Vicoli del Mediterraneo" organizzatrice dell'evento.
    Tra gli autori lo spagnolo Olmo Calvo e il norvegese Afshin Ismaeli. Ospite del Festival anche Francesco Bellina. "La nostra posizione geografica, croce e delizia - dice il sindaco di Mazara, Salvatore Quinci - e soprattutto i tempi in cui viviamo ci pongono dinanzi ad un bivio: continuare ad essere l'estremo sud di un'Europa che tutti noi vogliamo fortemente ma che ha un po' trascurato gli interessi ed i bisogni dei Paesi che si affacciano sul Mediterraneo o divenire piuttosto il nord dell'area euro mediterranea nella quale anche i Paesi rivieraschi del Maghreb possano recitare un ruolo di primo piano. E' quest'ultima, crediamo, la scommessa da fare. E la cultura, l'arte ed a pieno titolo la fotografia possono dare un contributo, rilanciando l'immagine di una terra e di una vasta area che non avrebbero ragione di esistere senza il Mar Mediterraneo".(ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA