Il 'cuntu' di Cuticchio a Roncisvalle

Puparo intona racconto di pace nel luogo della battaglia del 778

Redazione ANSA PALERMO

PALERMO - Un viaggio dentro la leggenda, a Roncisvalle, dove è nata la Chanson de Roland dopo la battaglia del 778 tra i franchi e i saraceni. Il luogo dove la storia e la letteratura si sono fuse, ieri sera ha ospitato la terza tappa del viaggio di Mimmo Cuticchio, che per celebrare i suoi 70 anni ha scelto di portare i pupi da Palermo alla terra di Spagna, passando per Roma, dove Papa Francesco gli ha impartito una speciale benedizione da portare sul campo della prima battaglia tra i cristiani di Carlo Magno e gli infedeli.
    Davanti alla lapide che ricorda la morte di Orlando, Cuticchio ha innalzato il "cuntu" modulando la voce che incalza, in crescendo, proprio come durante una carica della cavalleria.
    Mille volte nella sua lunga carriera Cuticchio ha raccontato "La morte di Orlando", ma qui, nei luoghi della leggenda, la commozione del puparo supera anche quella del suo pubblico (francesi, spagnoli, italiani) sul Cammino di Santiago. E qui Cuticchio ha scelto di passare il testimone al figlio Giacomo.
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA