Al Massimo di Palermo sono di scena i costumi

Fino all'11 giugno l'esposizione curata da Gloria Martellucci

Redazione ANSA PALERMO

 TEATRO MASSIMO - Nei depositi del Teatro Massimo è custodito un vero e proprio tesoro. Sono i 12 mila costumi di scena realizzati dalla sua sartoria, un giacimento culturale fatto di creatività e sapienza artigianale, al quale si aggiungono i preziosi bozzetti e i figurini conservati nell'Archivio. "Artisti e Artigiani di eccellenza. Costumi di scena del Teatro Massimo" è il titolo della mostra che si inaugura giovedì 11 maggio alle 17:30 nella Sala Pompeiana. Organizzata dagli Amici del Teatro Massimo e curata da Gloria Martellucci, l'iniziativa presenta una parte di quel giacimento e costituisce il significativo contributo dell'Associazione alla sua catalogazione e all'analisi storico-artistica, in occasione del ventennale della riapertura del Teatro. Artisti come Afro, Guttuso, Casorati, Caruso, Scialoja, Luzzati, registi e costumisti come Pier Luigi Pizzi, Franco Zeffirelli, premi Oscar come Franca Squarciapino, Piero Tosi e Danilo Donati, sono stati chiamati negli anni dal Massimo per allestimenti memorabili.
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA