Asti torna a Medioevo, ecco Palio 2016

Il 18 settembre corsa più antica Italia, venduti 3.200 biglietti

Redazione ANSA ASTI

 ASTI - Un drappo d'autore conteso da 21 tra borghi, rioni e Comuni e un'ambita corsa di cavalli per decretare chi lo vince. Asti si rituffa nel Medioevo e, come ogni anno da oltre otto secoli, si prepara a rivivere il suo Palio. L'appuntamento, il 18 settembre, è stato presentato dal sindaco della cittadina piemontese, Fabrizio Brignolo.
    "Sono già 3.200 i biglietti venduti e si preannuncia il sold out come nel 2015", afferma il primo cittadino. Novità di quest'anno il capitano del Palio, Michele Gandolfo, e il mossiere, Daniele Masala, "per una 'mossa' tra le più difficili e impegnative in Italia", spiega Brignolo.
    Il Palio "è la corsa della nostra cultura e della nostra storia" dice l'assessore al Palio di Asti, Massimo Cotto. Tanti gli eventi che lo anticipano, a cominciare dal palio degli sbandieratori il 15 settembre. Alla fine del Palio, annuncia il presidente del Collegio dei rettori Pierpaolo Verri, "inizieremo ad allestire una nuova pista, fuori città, per preparare cavalli e fantini alla corsa". (ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA