'Nespolo fuori dal coro' a Milano

Circa 200 opere raccontano l'eclettismo dell'artista biellese

Redazione ANSA MILANO

 MILANO - Articolata come un viaggio, apre il 6 luglio a Milano la grande mostra a ingresso gratuito 'Nespolo fuori dal coro' dedicata all'anticonformista artista biellese e in programma fino al 15 settembre a Palazzo Reale. Esposte nell'Appartamento dei Principi, circa duecento opere rappresentano la ricerca creativa di Nespolo, il suo eclettismo e la sua particolare attenzione per i materiali: dal legno ai metalli, dalle ceramiche ai vetri.
    I primi lavori di Nespolo sono degli anni Sessanta e anticipano il movimento dell'Arte Povera, le cui prime mostre vedono infatti la partecipazione di Nespolo. Nasce in questi anni la tecnica dei "puzzle", che del lavoro di Nespolo diventano ben presto la più riconoscibile cifra distintiva.
    Precoce è anche la passione di Nespolo per il cinema: l'artista dà vita, con Mario Schifano, al Cinema degli Artisti e tra il 1967 e il 1968 realizza film che hanno come protagonisti Enrico Baj, Lucio Fontana, Mario Merz, Michelangelo Pistoletto, Alighiero Boetti.L'attenzione per il design lo ha portato a cimentarsi nei settori più disparati, dall'abbigliamento all'arredamento, dalle copertine di libri e di dischi alla grafica pubblicitaria fino a essere autore di celebri scenografie e costumi per il teatro.
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA