Ducale, mostra storie dopo Ponte Morandi

Testimonianze tragedia trasformate in libro e esposizione

Redazione ANSA GENOVA

 GENOVA - A quattro mesi dalla tragedia di Ponte Morandi è stata inaugurata oggi nello Spazio Aperto di palazzo Ducale la mostra 'Quella volta sul ponte' (fino al 3 gennaio 2019) che raccoglie 'visivamente', grazie alla rivista d'architettura Domus, al Comune di Genova e alla Regione Liguria le testimonianze dei cittadini chieste subito dopo i fatti dal presidente della Fondazione Luca Bizzarri. Nella sala di Spazio Aperto sono esposti tutti i racconti mentre nel colonnato del Cortile Maggiore una grande immagine del ponte nel '67 al momento della sua inaugurazione è incorniciata dalle parole più significative che emergono dai racconti. Tutti gli oltre 500 scritti pervenuti sono stati stampati in un grande 'volume' a disposizione dei visitatori. Contemporaneamente, una pubblicazione di 100 racconti selezionati verrà messa in vendita e i proventi devoluti per la realizzazione della stanza multisensoriale nella Scuola primaria di Teglia, quartiere in Val Polcevera sede di un Polo con risorse educative specializzate.
    Scrive, tra l'altro Bizzarri: "Questo libro non è da scaffale, va usato, portato con sé, lasciato, ripreso, imprestato, sottolineato perché queste storie ne aspettano di altre per non smettere di parlare. Perché è così che funziona la memoria, esiste fino a quando c'è qualcuno con la voglia di aggiungere un passo ad un percorso comune". E anche se questo libro "non sarebbe dovuto esistere", conclude Bizzarri "c'è.
    Spero che abbia in qualche modo la forza di rendere la realtà più accettabile, il dolore più condiviso, la speranza più viva".
    (ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: