Alla Borghese sulle orme del cardinale

Visite guidate per Scipione Borghese e depositi

Redazione ANSA ROMA

  GALLERIA BORGHESE  - Un percorso esperenziale dedicato al "padrone di casa", l'illuminato Cardinale Scipione Borghese all'origine della collezione e committente  del Casino Nobile che oggi ospita il museo con il suo fantasmagorico giardino. Ma anche la possibilità di essere accompagnati dalla guida sapiente di storici dell'arte alla scoperta dei depositi del museo, fra i pochissimi al mondo già organizzati come una vera quadreria.

Con l'occasione delle Giornate Europee del Patrimonio è da non perdere l'invito della Galleria Borghese che per domani e domenica 22 aderisce alla manifestazione europea con un ampio programma di iniziative, per giunta gratuite seppure con l'obbligo della prenotazione.

Sabato 21 in particolare, oltre all'apertura straordinaria serale(ore 19-22 biglietto da 1 euro) il museo propone (alle 10.30) un percorso dedicato al Cardinale Scipione Borghese, che all'inizio del XVII secolo avviò il riordino e l'abbellimento del parco insieme alla costruzione del Casino Nobile, attuale sede del museo, per accogliere le sue collezioni di arte e di archeologia. Riservato ad un massimo di 40 persone, questo racconto sarà arricchito dalle narrazioni di persone con disabilità e fragilità, con le quali la Galleria Borghese ha avviato una serie di progetti, e accessibile alle persone sorde grazie alla traduzione di una storica dell'arte 'segnante'. (Per prenotarsi: ga-bor.accessibilita@beniculturali.it)

Nel pomeriggio (alle 16,30) e poi domenica 22 (alle 11.30) le visite guidate ai depositi: nel grande ambiente centrale sono esposti, su due livelli, circa 260 dipinti, tra cui la grande tela di Lavinia Fontana raffigurante Minerva in atto di abbigliarsi, appartenuta al cardinale Scipione Borghese, che l'acquistò direttamente dall'artista o dai suoi eredi. Sul lato opposto il Cristo portacroce, maestoso dipinto storicamente attribuito a Sebastiano del Piombo ma il cui recente restauro ha permesso la nuova attribuzione a Giovanni De Vecchi. Nel corridoio esterno si trovano grandi tele di ambito raffaellesco, tra le quali la Madonna con Bambino di Scipione Pulzone, una Venere su fondo nero di Baldassarre Peruzzi, la Madonna con Bambino di Perin del Vaga, la copia della celebre Madonna di Casa d'Alba della National Gallery di Washington. A disposizione dei più piccoli anche La Piccola Guida dedicata ai bambini e ai ragazzi con la presentazione di dieci capolavori.
    A Raffaello, di cui ricorrono nel 2020 i 500 anni dalla morte, è dedicata una Giornata di Studi che si terrà il 23 settembre nella Galleria. La visita guidata è gratuita salvo i diritti di prenotazione: tel 0632810 o www.galleriaborghese.it

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA