Torna festival ceramica 'Argillà Italia'

Per tre giorni dal 31 agosto a Faenza 200 ceramisti da 28 Paesi

Redazione ANSA FAENZA (RAVENNA)

FAENZA (RAVENNA) - Tre giorni di immersione nella ceramica, per ammirare, toccare, imparare e acquistare oggetti realizzati grazie ad una delle arti più antiche del mondo. 'Argillà Italia', festival internazionale della ceramica artistica, gemellato con Aubagne (Francia) e Argentona (Spagna), torna dal 31 agosto al 2 settembre a Faenza, capitale mondiale della ceramica, il cui nome 'Faïence' è conosciuto come sinonimo di maiolica.
    Un weekend da trascorrere passeggiando lungo le vie del centro storico tra i 200 stand di ceramisti provenienti da 28 nazioni, 'viaggiando' tra i 90 eventi e mostre del programma ufficiale e riflettere sullo stato della ricerca più innovativa dell'artigianato ceramico tra arte e design in Europa, oppure curiosando nel programma di Argillà Off, una miriade di eventi collaterali organizzati in spazi privati che per l'occasione apriranno le porte al pubblico. Il focus della sesta edizione sarà sulla Germania, Paese ospite, che presenterà tre mostre allestite tra il Museo internazionale della ceramica e il teatro Masini.
    Tornano poi il Mondial Tornianti, competizione di tornio con partecipanti da numerosi Paesi, ed EUraku, competizione-evento internazionale dedicata alla tecnica raku, come anche il grande forno spettacolare progettato e coordinato da Antonio Bonaldi, ceramista e torniante di Bassano del Grappa, al cui interno saranno cotti 31 pali alti 250 cm in refrattario appositamente formulato. Inoltre l'artista coreano Hyangjong Oh realizzerà un grandissimo vaso Onggi (vaso che appartiene alla tradizione ceramica coreana) e lo smalterà davanti a tutti. (ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: