Maiuri pop up, eventi conclusivi

Il 16 maggio la mostra d'arte Expanded Interiors

Redazione ANSA ERCOLANO (NAPOLI)

ERCOLANO (NAPOLI) - Sarà la mostra d'arte Expanded Interiors a concludere il percorso di eventi 'Maiuri pop up' promossi dal Parco archeologico di Ercolano in occasione della campagna di scavo, avviata 90 anni fa dal grande archeologo Amedeo Maiuri che restituì alla città vesuviana uno dei siti più interessanti al mondo.
    Gli eventi finali si svolgeranno tra il 16 e il 19 maggio 2018. E proprio il 16 maggio sarà inaugurata la mostra Expanded Interiors a cura dell'artista Catrin Huber che ha condiviso con il Parco e con il suo partner privato, la Fondazione Packard, attraverso l'Herculaneum Conservation Project, un percorso di dialogo con gli allestimenti Maiuri rivisitati alla luce della sua sensibilità creativa.
    "Catrin Huber è stata sollecitata dalla scansione degli spazi sulla pittura romana e alla loro restituzione in chiave di comunicazione e fruizione da parte di Maiuri attraverso il disegno degli schemi architettonici degli affreschi incompleti o ricostruiti da minutissimi frammenti", dice il direttore del Parco archeologico di Ercolano, Francesco Sirano. "La mostra si svolgerà non a caso nella Casa del Bel Cortile dove si trovava l'Antiquarium che coronava la visita degli Scavi sino agli anni 60 del secolo scorso". La mostra ha visto impegnati giovani artisti dell'Accademia di Napoli, guide turistiche, studenti, professori delle scuole di Ercolano. E la festa di inaugurazione, alla quale contribuirà l'Istituto alberghiero 'Adriano Tilgher', ''è stata pensata come un'occasione per continuare le sperimentazioni di uso e percezione degli spazi, questa volta nella Biglietteria, edificio apparentemente solo funzionale, ma del quale vogliamo esplorare gli stimoli quale luogo di creatività'' aggiunge Sirano.
    Il Parco ha scelto di affidare all'esterno l'ideazione e la realizzazione dell'evento conclusivo, aprendosi al territorio e lanciando una manifestazione di interesse a giovani, a professionisti intraprendenti, a creativi, cooperative sociali, associazioni culturali chiamati ad un processo partecipato di condivisione e adozione del bene culturale in senso lato. Per info: www.ercolano.beniculturali.it alla sezione: Il Parco- Bandi di gara e interpelli. Infine, in via eccezionale i residenti ad Ercolano il 18 e 19 maggio avranno accesso gratuito al sito archeologico.(ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA