ErcolanoVesuvio Card per arte e natura

Realizzata da Scabec include accesso a quattro siti

Redazione ANSA ERCOLANO (NAPOLI)

ERCOLANO (NAPOLI) - Gli Scavi archeologici con gli scheletri dei fuggiaschi del 79 d.C. e le domus ritornate a nuova luce. Ma anche i sentieri del Gran Cono del Vesuvio che svetta sul Golfo di Napoli, le ricostruzioni in 3D delle antiche città di Herculaneum e Pompei che rivivono con le nuove tecnologie del virtuale per finire alle architetture vanvitelliane di Villa Campolieto, perla del Miglio d'Oro. Un patrimonio storico e artistico visitabile grazie ad un unico pass, la ErcolanoVesuvio Card realizzata dalla Scabec, società in house della Regione Campania, sulla piattaforma di Campania Artecard e destinata a turisti e visitatori desiderosi di scoprire importanti attrattori culturali, messi per la prima volta in rete fra loro. Una novità per il panorama di Ercolano dove i diversi soggetti in campo potranno adesso dialogare e interagire con più facilità rispetto al passato e scrivere una nuova pagina di rilancio del turismo che non sia più solo 'mordi e fuggi'. La card infatti è stata presentata ad una platea composta anche da albergatori e titolari di b&b che adesso avranno una possibilità in più per far conoscere ai turisti provenienti da ogni parte del mondo le ricchezze della terra vesuviana. ErcolanoVesuvio Card costa 22 euro, dura tre giorni e permette l'accesso ai quattro siti in convenzione: Parco del Vesuvio, Scavi di Ercolano, Mav e Villa Campolieto. Previsti anche sconti e agevolazioni sul trasporto effettuato da Vesuvio Express che collega la stazione di Ercolano a ciascuno dei siti inclusi nella card. ''Abbiamo cominciato da Ercolano perché in quest'area insistono realtà rappresentative di tanti segmenti culturali, turistici e archeologici ma è una iniziativa che vogliamo promuovere anche in altri luoghi della Regione Campania'' ha detto Teresa Armato, vice presidente di Scabec alla presentazione dell'evento in Villa Campolieto ''Noi consideriamo ErcolanoVesuvio Card uno dei punti più importanti della programmazione del 2019. Abbiamo già promosso questa card sia nella Fiera del Turismo di Rimini che in quella di Londra e lo faremo anche nei primi mesi del prossimo anno a Madrid e a New York''. Il sindaco di Ercolano, Ciro Buonajuto ha aggiunto ''Grazie a ErcolanoVesuvio Card riusciamo con un solo ticket ad accedere ad ogni attrattore culturale. Finalmente dopo decenni abbiamo raggiunto questo traguardo e credo che, in una città che vuole affidare il futuro dei propri figli al turismo e alla cultura, questo sia un risultato straordinario''. All'evento che ha visto la presenza in sala del comandante della Legione Carabinieri Campania Maurizio Stefanizzi, sono intervenuti il presidente dell'Ente Parco Nazionale del Vesuvio Agostino Casillo, il presidente Fondazione Ville Vesuviane Gianluca Del Mastro, il direttore del Parco Archeologico di Ercolano Francesco Sirano e il presidente della Fondazione Cives Museo Mav Luigi Vicinanza. A chiudere, l'esibizione del pianista Francesco Caramiello cittadino illustre di Ercolano e una degustazione a cura del Consorzio Tutela Vini Vesuvio. (ANSA)

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: