Da Pompei a Paestum a bordo 'Archeotreno'

Domenica 26 agosto a bordo anche due archeologi

Redazione ANSA PORTICI (NAPOLI)

PORTICI (NAPOLI) - Ritorna il 26 agosto 'Archeotreno Campania', il convoglio che ogni quarta domenica del mese consente ai turisti di raggiungere in vetture d'epoca i siti archeologici di Pompei e Paestum alla scoperta di templi e reperti dell'antichità in due parchi di interesse storico, patrimonio Unesco.
    Sulla scorta del successo raggiunto nei mesi scorsi con Archeotreno, Fondazione Fs e Regione Campania questa volta propongono ai partecipanti una novità: da domenica 26 agosto due archeologi accompagneranno i turisti durante il tragitto in treno, fornendo indicazioni su luoghi e itinerari di particolare fascino turistico e culturale nell'area di Pontecagnano, dove il treno ferma alle 15.42. Il treno storico, con carrozze degli anni '30 'Centoporte' e locomotiva elettrica d'epoca, partirà infatti da Napoli Centrale alle 10.10 per raggiungere Pietrarsa-San Giorgio a Cremano (10.30) e poi ripartire verso Pompei dove arriverà alle 10.51. Il treno qui attenderà i passeggeri che, al ritorno dalla visita agli Scavi archeologici, ripartiranno alle 15.05 alla volta di Pontecagnano e poi di Paestum (16.01) dove è prevista una visita agli antichi templi romani nel parco archeologico. Il ritorno è previsto alle 17.42, con arrivo a Napoli alle 19.32.
    A bordo treno si potranno acquistare i voucher per l'accesso ai due parchi archeologici a tariffa ridotta e con ingresso prioritario. Per info: www.fondazionefs.it (ANSA)

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: